stARTup 2010

Category

Exhibition

Date

July 16, 2010

About

Alla sua prima edizione, la rassegna e’ un appuntamento annuale dedicato agli artisti emergenti che operano sulla scena nazionale e internazionale. Due periodi espositivi che prendono il via il 17 luglio e il 7 agosto e vedono la presenza di 54 artisti per ogni mostra, provenienti da 23 Paesi. Un confronto tra linguaggi e tecniche differenti: dipinti, sculture, installazioni e video suggeriscono al visitatore molteplici itinerari tra cultura e svago, leggerezza e riflessione. Sequenze sonore aperte e trasversali mettono in dialogo le opere con lo spazio.

Nella cornice storica dell’Ex Macello, nel cuore di Verona, presso la Sala Birolli, sabato 17 luglio, alle ore 18.00, viene inaugurata la mostra stARTup, curata da Roberto Ronca e patrocinata da Regione Veneto, Provincia di Verona, Comune di Verona, 1a Circoscrizione, Confcommercio e Giovani Imprenditori di Verona.

Alla sua prima edizione, la rassegna è un appuntamento annuale dedicato agli artisti emergenti che operano sulla scena nazionale e internazionale e ha tra i principali obiettivi la diffusione della conoscenza della giovane arte contemporanea che rientra negli impegni della 1a Circoscrizione e della Commissione Cultura, presiedute rispettivamente da Matteo Gelmetti e Daniela Drudi.
Mostra agile, stARTup si pone come un’iniziativa dal carattere dinamico che avvicina ai nuovi linguaggi dell’arte anche il pubblico giovane attraverso orari di apertura prolungati fino a tarda serata, la comunicazione sul web e le performance musicali.

Due periodi espositivi (dal 17 luglio al 1 agosto e dal 7 agosto al 22 agosto) che vedono la presenza di 54 artisti per ogni mostra, provenienti da 23 Paesi, fanno di stARTup un luogo di confronto tra linguaggi e tecniche differenti: dipinti, sculture, installazioni e video suggeriscono al visitatore molteplici itinerari tra cultura e svago, leggerezza e riflessione, disegnando una geografia della giovane arte visiva.
stARTup dà spazio anche alla musica quale forma d’arte che accompagna la manifestazione. Sequenze sonore aperte e trasversali mettono in dialogo le opere con lo spazio e percorrono nuove strade conferendo un ritmo all’esposizione fatto di contrasti e armonie. Non un semplice sottofondo musicale, ma una colonna sonora che crea un percorso di condivisione tra il pubblico, l’arte e la ricerca musicale contemporanea e fa dello spazio espositivo un luogo vivace dove si trasmettono significati.
Giuseppe Marinelli, in arte Skymind, è l’artista che ha curato questo aspetto della manifestazione realizzando brani elettronici sperimentali ad hoc e sarà il protagonista di una performance live nel corso della serata inaugurale del 17 luglio.
Il filo conduttore della soundtrack è il tentativo di coniugare personalità artistiche fisicamente dislocate in posti diversi sul territorio internazionale, ma confluenti nell’espressione della loro sensibilità creativa. Combinando campionamenti in tempo reale con sintetizzatori software e hardware, Skymind ha messo al servizio degli artisti di stARTup la sua immaginazione avente come obiettivo la generazione di cortocircuiti concettuali che nascono dall’incontro tra opere e musica.

Con il patrocinio di
Regione Veneto, Provincia di Verona, Comune di Verona, 1a Circoscrizione, Confcommercio e Giovani Imprenditori di Verona.