Progressiva Art Exhibition

Category

Exhibition

Date

February 19, 2015

About

Colombo Art Design, Torino

Una mostra per superare una condizione di impasse creata dalle grandi collettive fondate sull’accumulo disordinato dei materiali di segnali visivi e acustici.

a cura di Max Ponte ed Enrica Merlo

Parte Progressiva Art Exhibition un progetto espositivo che vuole distinguersi nel panorama per qualità e originalità, fornendo ad artisti e pubblico una nuova possibilità per l’arte contemporanea. Un evento che si aprirà il 20 febbraio e per 15 giorni permetterà di avere a Torino uno spazio di visibilità, discussione e di mercato per l’arte. Perché Progressiva? L’aggettivo ha più significati: indica il miglioramento, l’evoluzione che può portare l’arte; indica l’aspetto laboratoriale dell’arte “work in progress”; e sottolinea la continuità temporale della mostra stessa, alla prima edizione ne seguiranno altre nei mesi successivi. Un recupero in direzione polisemica del termine “progressiva” (impiegato per specifiche declinazioni artistiche, dall’arte avanguardista ad installazioni di grandi dimensioni). Si tratta di un’esposizione raccolta, che vuole far notare che l’arte ha bisogno di una soglia di attenzione, una riflessione, essere più vicina ai luoghi della produzione e del pensiero.

Progressiva Art Exhibition è una mostra collettiva che avrà un artista noto come capofila, nel primo numero ospitiamo Angelo Barile, la sua pittura neopop, ricca di ri/tratti surreali, ha destato grande interesse in questi anni (sue opere sono state esposte in occasione della Biennale di Venezia). Saranno parte integrante di questa mostra 11 artisti emergenti, selezionati attraverso un “call for artists”, le loro opere saranno al centro del catalogo ufficiale della mostra con testi critici dedicati. Gli artisti selezionati sono: Sabina Kolici (Torino); Daniele Sturiale (Torino); Renata Olivetto (Meledugno-Lecce); Elena Bordina (Torrazza Piemonte); Sabrina Campagna (Salerno); Francesca Marzo (Bergamo); Mercedes Pitzalis (Cagliari); Sandra Martinatto (Torino); Nella Parigi (Moncalieri); Raffaella Pasquali (Torino); Carla Scudieri (Verolengo-Torino)

PROGRESSIVA ART EXHIBITION vuole valorizzare in modo autentico l’arte contemporanea per superare una condizione di impasse creata dalle grandi mostre collettive fondate sull’accumulo disordinato dei materiali dei segnali visivi e acustici.

Il 20 febbraio del 1909 nasce il Futurismo, in occasione dell’inaugurazione di PROGRESSIVA ART EXIBITION verrà presentato l’e-book “Potere futurista” di Max Ponte, che tratta il rapporto fra l’arte e la politica nella prima fra le avanguardie storiche, attraverso il pensiero che ha nutrito il programma futurista e le vicende che lo hanno accompagnato.

PROGRESSIVA ART EXHIBITION è prodotta dallo Studio Colore&Calore di Torino.